2 Aprile 2018 – Liguria–Golfo dei Poeti – da Montemarcello a Lerici

Locandina-Golfo-dei-Poeti-0

Rimane invariato il programma. Si invitano tutti coloro che già si erano iscritti per la data dell’11 Marzo di confermare la loro eventuale presenza anche per il 2 Aprile.

img16

L’itinerario comprende un tratto del sentiero Liguria che attraversa l’omonima regione da Luni a Ventimiglia. La tappa si snoda quasi interamente all’interno del territorio del “Parco naturale di Montemarcello Magra”, buona parte sull’antica via acciottolata che collegava Lerici alla valle del Fiume Magra. Dal borgo di Montemarcello l’itinerario si sviluppa comodamente a mezzacosta verso Lerici con splendide viste sul Golfo di La Spezia.

Montemarcello

Considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Secondo la tradizione sembra che il nome risalga all’epoca romana, ricordando la vittoria riportata sui Liguri dal console Marco Claudio Marcello nel 155 a.C. L’influenza romana è ben visibile nella struttura urbanistica del paese con le sue vie che tagliano a angolo retto a ricordare un accampamento militare (“castrum”).

Dopo aver sorseggiato un veloce caffè nella piccola piazza del borgo, si imbocca il sentiero CAI n°433. Si attraversa dapprima una zona piuttosto selvaggia dove il bosco (soprattutto a leccio e a pino d’Aleppo) ha preso il sopravvento sugli oliveti, in parte abbandonati. Notevoli sono i punti panoramici che si affacciano sul ripido versante interno al Golfo dai quali sono visibili Portovenere e le vicine isole La Palmaria, Tino e Tinetto. Magnifiche pinete e la macchia mediterranea degradano verso il mare e accompagnano il percorso fino all’abitato di Zanego. Le falesie a strapiombo sul mare rappresentano anche l’habitat preferito del falco pellegrino e del corvo imperiale.
Il percorso prevede di lasciare il sentiero n°433 e imboccare il n°439 per raggiungere Il paese di Tellaro, delizioso borgo marinaro arroccato su una scogliera che si affaccia sul golfo di La Spezia.
Attraversato il borgo si percorre il sentiero n°431 che porta alle rovine di Portesone e di nuovo sul sentiero n°433.
Portesone e Barbazzano sono due borghi “fantasma” che conservano ruderi di fortificazioni e case in pietra risalenti all’anno mille. I due insediamenti si trovavano in posizione strategica sulla via che collegava Lerici con la valle del Magra, le loro comunità erano dedite all’agricoltura e alla pastorizia ma anche alla navigazione e alla pirateria. I paesi sono stati abbandonati nel 1500 a causa di una grave epidemia di peste, i superstiti si spostarono nella vicina Tellaro.
Superato il paese di Serra si entra nella zona di Costa di Maralunga”, sito coperto con boschi di querce che si alternano a terrazzamenti dove l’olivo si sposa alla roccia calcarea delle rupi costiere. Sotto, a strapiombo sul mare, le falesie difficilmente accessibili lasciano il posto a una costa bassa e rocciosa dove crescono prati coperti da cespugli e orchidee, questi bassi speroni di roccia racchiudono piccole insenature sabbioso-ciottolose.
Sempre sul sentiero n°433 si raggiunge la nostra meta: Lerici, uno dei borghi marinari più famosi della Liguria, dove, nel piazzale Bellavista potremo godere del panorama dell’arcipelago Spezzino, della schiera di case affacciate sul mare e del castello (completato nel 1555) lungamente conteso dalle repubbliche marinare di Genova e di Pisa.
Difficoltà: E / il percorsosi sviluppa su mulattiere selciate, scalinate e sentieri sterrati
Dislivello : 300 m in salita / discesa
Tempo di percorrenza : 4 ore
Sentieri : segnaletica CAI n 431-433-439
Cartografia : Multigraphic 1: 25.000 “Cinque Terre”

Informazioni Utili
Abbigliamento : zaino, scarponi da escursionismo (no scarpe da ginnastica), giacca impermeabile, abbigliamento a strati adeguati alla stagione, cappello, bastoncini, boraccia
Pranzo : al sacco

Quota di partecipazione per uscita con pullman 52 posti: Soci CAI € 20,00 Non soci CAI € 30,00 Giovani € 15,00

Orario di partenza: ore 06.00 Piazza Unità d’Italia – Novellara con pullman

Orario di arrivo: 0re 20.30/21.0

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Archivio Eventi, Escursioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...