10 Aprile 2016 – Liguria – Sentiero Verde-Azzurro da Bonassola a Monterosso

Sentiero-Verde-Azzurro_

image3__

Intinerario: Bonassola – Scerno – Levanto – Punta Mesco – Monterosso

La nostra escursione si svolge in Liguria, e più esattamente sul versante di Levante in provincia di La Spezia; questo tratto di litorale è un territorio in genere formato da alte costiere rocciose e frastagliate a picco sul mar ligure, con un caratteristico paesaggio a terrazza per agevolare la coltivazione dei terreni. Il nostro percorso ricalca una tappa del sentiero VerdeAzzurro (sigla VA) da Bonassola a Monterosso.                                          Il sentiero VerdeAzzurro (chiamato così dalla sintesi della vicinanza del mare e del territorio roccioso ricco di vegetazione), è lungo 140 km attraversa l’intera fascia costiera della riviera del Levante, parte dal porto di Genova e arriva a Porto Venere, passando per diversi centri costieri attraverso tipici viottoli stretti e ciottolati (detti CROSA) o per sentieri più selvaggi; passando per il promontorio di Portofino, Punta Manara, Punta Mesco e il promontorio delle Cinque Terre. Il tratto del percorso tra Levanto e Monterosso si trova all’ interno del parco Nazionale delle Cinque Terre.

Il percorso : Dalla stazione ferroviaria di Bonassola, distante pochi centinaia di metri si raggiunge il lungo mare in direzione est dove troviamo la foce del torrente Rossola, si prende la via che procede come copertura sul torrente, fino a trovare sulla destra un viottolo pedonale in salita con il segnavia azzurro n 1 e il segnavia 691 del CAI. Seguiamo il sentiero risalendo la collina su una pavimentazione in calcestruzzo chiusa tra due muri, dove sbuchiamo in una piazzetta e proseguendo per una cinquantina di metri si raggiunge sulla sinistra una scalinata. La salita affianca il Rio Scernio dove valicandolo procediamo sulla sponda degli ulivi, percorrendo un tratto in forte salita si arriva nei pressi di un tornante sulla strada tra Bonassola e Levanto dove si prosegue tra le case e la campagna. Dopo circa 45 minuti si arriva a Scernio 183 m posta sul crinale, punto panoramico sulla costa sino al promontorio di Portofino. Si attraversa la strada principale e si prende una strada pedonale cementata in discesa sempre in direzione di Levanto (evitare sulla sinistra il sentiero della strada romana), si arriva su sentiero al Rio della Guardia, dove superato si risale in mezzo alla pineta,anche attraverso scalinate che ci portano all’ inizio di Levanto nei pressi di un ex casello ferroviario ( 1,15 min.). Qui si prende una scalinata che arriva sul terrapieno della ex ferrovia ora pista ciclabile, si prosegue in direzione est su una passeggiata panoramica sopra la spiaggia del paese, si oltrepassa il torrente Ghiararo e l’edificio della ex stazione ferroviaria, la strada si restringe e gira verso l’interno. Scesi verso piazza del Popolo, dove si attraversa il centro storico, si prende via Don Emanuele Toso salendo sino alla piazza della chiesa S. Andrea (una delle più note della riviera con il suo pregevole rosone e la caratteristica facciata decorata a strisce bianche e nere), si prende a destra della piazza sotto l’arco che rappresenta l’ingresso della scalinata del castello De Rossi (edificato tra il XV—XVI sec. sui resti dell’antico castello dei Malaspina, nobile famiglia del principato di Massa), arrivati al castello ad una piazzetta dove troviamo il segnavia del CAI che seguiamo per uno stradone ciottolato che salendo si arriva al bivio per Panigo, da qui si va a destra per una mulattiera in terra battuta sent. N 1. Attraverso un uliveto arriviamo ad un bivio (ristorante la Giada del Mesco) si gira a destra in leggero falsopiano per arrivare a case S. Carlo (175 m) dove si ammira il panorama verso Punta la Gatta. Proseguendo in piano su una panoramica scogliera si arriva a casa Lovara (250 m), da lì inizia la salita a tratti gradinata, passando per casa Nuova e case Bovara attraverso vigneti , per arrivare sul crinale di Punta Mesco (325 m). Da qui si fa una breve deviazione che porta all’estremità di Punta Mesco, dove si trovano i ruderi della chiesa di S. Antonio Abate (313 m); (l’edificio risale al XIII sec. E fu occupato da eremiti agostiniani che svolsero la funzione di guardiani dalle invasioni piratesche). All’estremità della punta si trova un vecchio faro della Marina Militare in disuso, punto panoramico sulla costa rocciosa. Ritornati al bivio a 310 m si segue il sentiero che scende verso Monterosso,dove si aprono grandi panorami su tutta la costa delle Cinque Terre, per arrivare in veloce discesa verso la spiaggia e il porticciolo turistico, su il lungomare di Monterosso, passeggiata per il centro per concludere alla stazione ferroviaria.

Difficoltà:   E /   il percorsosi sviluppa su mulattiere selciate, scalinate e sentieri sterrati

Dislivello :     580 m     in salita / discesa

Lunghezza del percorso :       10,400 Km

Tempo di percorrenza :     4 ore 15 minuti

Sentieri :   segnaletica CAI n 691 – segnavia azzurro n 1 VA ( la segnaletica è scarsa)

Cartografia :   Riviera Ligure da Monterosso a Sestri Levante   1: 25.000 studio cartografico italiano Genova

Informazioni Utili

Abbigliamento : zaino, scarponi da escursionismo, giacca impermeabile, abbigliamento a strati adeguati alla stagione, cappello, bastoncini, boraccia

Pranzo :    al sacco

Quota di partecipazione per uscita con pullman 52 posti: Soci CAI € 30,00 Non soci CAI € 35,00 Giovani € 20,00

NB: Il termine delle iscrizioni è fissato per Venerdì 18 Marzo 2016. Se non sarà raggiunto il numero minimo di iscrizioni per effettuare l’uscita con il pullman la gita si effettuerà ugualmente ma con mezzi propri o in treno.

Per informazioni : Fabio Freddi   348-7363269

Per prenotazioni : Graziella Calzetti 347-1657696

Per i non soci CAI è necessario oltre alla conferma è necessario avere la data di nascita all’atto dell’iscrizione per poter effettuare l’assicurazione.

L’intinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Archivio Eventi, Escursioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...