Primo piano

26 Settembre 2017

Uscita Famiglie

Monte Baldo – Rif. Altissimo 

Mappa-Monte-Baldo-Altissimo

L’escursione altamente panoramica e priva di difficoltà porta alla scoperta della parte sommitale del Monte Altissimo (2.070 metri).

Posto tra il lago di Garda e la Val Lagarina venne identificato dal Genio Militare Austro Ungarico come elemento del sistema difensivo del Tirolo Meridionale.

Tutta l’area presenta oggi segni di postazioni, trincee e piazzole d’artiglieria ma anche strade, mulattiere e resti di strutture militari.

Lungo la strada che porta alla Bocca del Creer si percorrono due gallerie al cui interno sono ancora visitabili due posti di osservazione.

Raggiunta Bocca del Creer si lascia l’auto nei pressi del rifugio Graziani (1.617 metri) e si prende la strada militare che conduce al rifugio Damiano Chiesa (2.060 metri), dove ci fermeremo per la sosta del pranzo.

All’arrivo le fatiche saranno ripagate dalla splendida vista sul Lago di Garda.

Il ritorno avviene attraverso il sentiero dell’alta Via del Monte Baldo.

In prossimità di Bocca Paltrane (1.831 metri) si osservano numerose caverne, ruderi di baraccamenti e postazioni d’artiglieria.

Giunti a Malga Campo (1.635 metri) è possibile effettuare un’altra breve sosta e concedersi l’assaggio di prodotti della Malga.

Il rientro al rifugio Graziani avviene in circa 30 minuti attraverso la strada sterrata n. 650

Informazioni Utili

Difficoltà: E (escursionistico), facile adatto alle famiglie con zaino portabimbo. Strada forestale fino al rifugio Damiano Chiesa, sentiero fino a Malga Campo poi strada forestale fino al rifugio Graziani.

In caso di partecipanti con passeggini, il ritorno dal rifugio Chiesa al rifugio Graziani si può fare sulla stessa strada dell’andata e poi si prosegue verso la malga, mentre gli altri raggiungono la malga per il sentiero poi ci si ritrova tutti lì

Dislivello:  +400 m

Tempo di percorrenza: 1 h e 30 minuti fino al Rifugio Chiesa, 1 h e 30 minuti fino a Malga Campo, 30 minuti fino al rifugio Graziani.

Pranzo: al sacco o presso il Rifugio Damiano Chiesa.

Ritrovo: ore 7.00 da P.zza Unità d’Italia a Novellara.

Partenza: ore 7.15 con mezzi propri.

Rientro  previsto:  per le ore 19.30.

Abbigliamento: è richiesto un abbigliamento adatto ad un’escursione di media quota: zaino, scarponcini da montagna, bastoncini telescopici, capo pesante, giacca impermeabile o k-way, cappello, occhiali, borraccia piena, ricambio da lasciare in auto.

Per informazioni: Rita Bartoli  348-0343459

Per prenotazioni: Graziella Calzetti 347-165769

Quota di partecipazione: Soci CAI € 5,00  Non soci CAI € 10,00 Bambini gratuito

Per i non soci CAI è necessario avere conferma entro il Mercoledì precedente la data dell’uscita per poter effettuare l’assicurazione. Oltre questo termine non sarà più possibile procedere all’ iscrizione.

L’ itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali,oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

SEPARATORE-CAI

 

Giovedì 28 Settembre 2017

Accompagneremo 2 classi delle Scuole elementari (Classi Terze) sul sentiero CAI 608 “don “Candido Bizzarri” nelle Valli di Novellara e Reggiolo dalle 9.00 alle 12.00

Le insegnanti hanno promosso quest’anno come tema scolastico l’ACQUA e pensato di inserire un’uscita nelle aree naturali delle ns. Valli.

 

 

SEPARATORE-CAI

 

 

Sabato 30 Settembre 2017

Novellara Balsamica

Il Comune ha organizzato 2 passeggiate nelle Valli  e ci ha chiesto di fare da accompagnatori assieme al personale GGEV.

Sabato 30 Settembre alla mattina dalle 10.00 alle 12.00 e

al pomeriggio dalle 17.00 alle 18.30.

Sempre il Sabato dalle 9.00 alle 19.00 ci saranno a disposizione delle varie associazioni (in P.zza Unità d’Italia) degli spazi espositivi per presentare la propria attività.

Novellara Balsamica Locandina

 

 SEPARATORE-CAI

 

1 Ottobre 2017

Castelloni di San Marco

Altopiano di Asiago

 

Locandina-Altopiano-Asiago_

Mappa-Altopiano-Asiago_Web

Altitudine partenza:    m. 1500

Altitudine massima:    m. 1820

Dislivello di salita:      350 m

Tempo di percorrenza: 4 h

Lunghezza percorso: 10 km

Tipo di percorso: Sentiero

Difficoltà: E

Descrizione del percorso:

Si imbocca il sentiero 845 e in 15 minuti si arriva a Malga Fossetta, da qui con comodi saliscendi nel bosco si arriva ad un primo bivio (15 minuti). Imboccato il sentiero di destra si comincia a salire e si arriva in poco tempo al bivio denominato Anello dei Castelloni. Si tiene sempre il sentiero di destra e dopo aver superato una voragine, detta Pozzo dei Castelloni, e una grotta si arriva ad una fenditura della roccia che segna l’inizio del Labirinto dei Castelloni di San Marco (ore 1 dalla partenza).

Il percorso si snoda, seguendo le oltre 40 tappe numerate progressivamente, fra rocce sagomate, fenditure, gallerie e veri e propri canyon in uno scenario stupendo ed affascinante. Le rocce modellate dalla natura che si sommano e si amalgamano con quelli dell’uomo durante la Grande Guerra creano uno spettacolo stupendo e indimenticabile.

Tra le varie insenature della roccia lo scenario spazierà sulla Val Sugana (1.000 metri più in basso), su Cima Caldiera, sull’Ortigara e sull’intero Altopiano di Asiago.

Terminato il labirinto, due ore circa, ci si ritrova al lato opposto da dove siamo entrati. Da qui un comodo sentiero ci porta fino al bivio dell’Anello dei Castelloni. Dal bivio ripercorrendo il sentiero di andata si tocca Malga Fossetta per poi arrivare alla strada per l’Ortigara (ore 1 circa).

Ritorno: come per la salita

 

INFORMAZIONI UTILI

Equipaggiamento consigliato: zaino, scarponi da escursionismo, acqua (1,5 lt circa) e cibo per le soste/pranzo al sacco, giacca impermeabile e/o mantella, pile, pantaloni da escursionismo, copricapo.

Orario di partenza: ore 6.00 da P.zza Unità d’Italia con pullman.

Rientro previsto: ore 20.00.

Pranzo: al sacco.

Per informazioni: Marina Davolio 333-4371857

Per prenotazioni: Graziella Calzetti 347-1657696

Quote di partecipazione: Soci CAI € 25,00 Non Soci CAI € 35,00 Ragazzi € 20,00.

NB: Per i non soci CAI è necessario avere conferma entro il Mercoledì precedente la data dell’uscita per poter effettuare l’assicurazione. Oltre questo termine non sarà più possibile procedere all’iscrizione.

L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

 

 

SEPARATORE-CAI

 

Le serate del CAI

STORIE DI MONTAGNA

Sede CAI di Reggio Emilia

Storie-di-montagna_Web

 

 

SEPARATORE-CAI

7 e 8 Ottobre 2017

Cammina CAI 2017

 

Locandina-Canossa_Web

 

Cammina CAI 2017_Web

 

Relazione Canossa

Sabato 7 e Domenica 8 Ottobre 2017 siamo invitati a partecipare all’iniziativa nazionale Cammina CAI che, nel ns. territorio, vedrà la valorizzazione della zona di Canossa, nel 140° anniversario dall’inizio degli scavi da parte del CAI che portarono alla luce i resti del castello matildico e la promozione del Cammino  della “Via Matildica del Volto Santo”

Come Sottosezione di Novellara ci è stato chiesto di fare da accompagnatori, assieme agli amici del CAI Scandiano, nel tratto pedonale da Vezzano al Castello di Canossa Domenica 8 Ottobre e nel percorso ciclo escursionistico Sabato 7 Ottobre da Guastalla alla Stazione Medio Padana di Reggio Emilia.

Di fatto queste giornate sostituiscono l’uscita prevista al Monte La Nuda, sul ns. Appennino, che verrà recuperata più avanti.

Chi intendesse partecipare alle diverse iniziative è pregato contattare Giorgio (335-5618177) per il percorso pedonale e Giordano (329-2330389) per il percorso ciclabile

 

 

Il CAI di Reggio Emilia, per tale manifestazione, propone un momento significativo sul tema della valorizzazione di Canossa nell’ambito della promozione della  “via Matildica del Volto Santo”, dell’itinerario Brescello-Canossa e della nuova campagna di ricerca storico-archeologica promossa dal CAI nell’area del borgo medievale del castello di Canossa, che inizierà il 9 ottobre 2017.

In questo contesto la sottosezione di Novellara propone un’escursione:

Da Vezzano al Castello di Canossa

Partendo dal parcheggio della Pinetina di Vezzano con sentiero 646 si attraversano il borgo di Pecorile e Casola di Canossa fino a giungere al Castello di Canossa

Ore 13 – congiungimento dei gruppi CAI provenienti da diverse località dell’Appennino e della pianura diretti a Canossa seguendo il Cammino della “Via Matildica del Volto Santo ed il sentiero Brescello-Canossa

Ore 13:30 – cerimonia d’inaugurazione della “Via Matildica del Volto Santo” e del sentiero Brescello-Canossa con taglio del nastro da parte del Presidente Generale Torti, autorità e dirigenti del CAI – a seguire rinfresco offerto a tutti i partecipanti.

0re 15-18 – visite guidate a cura del Comitato Scientifico del CAI, della TAM, e docenti dell’università di Bologna dirette rispettivamente al Sentiero Natura di Canossa, al Museo Nazionale, al sito dell’antico borgo medievale che sarà oggetto di ricerca dal 9 al 27 ottobre 2017, ai locali del “rifugio di ricerca del comitato scientifico sezionale di Reggio Emilia” recentemente allestito a Canossa. Sarà disponibile un bus per riportare alle auto i soli autist

Ritrovo:          ore  08:00 P.zza Unità d’Italia – Novellara

Partenza:         ore  08:10

Punto di partenza e di arrivo dell’escursione: parcheggio Pinetina di Vezzano  –  Castello di Canossa     

Trasporto:       mezzi propri

Dislivello:        590 mt circa   –  lunghezza del percorso    km 9

Percorso:         E   non presenta difficoltà

Abbigliamento: da escursionismo adatto alla stagione e alle condizioni meteo                         Tempo di percorrenza complessivo:  circa  3,5 ore

Pranzo:   A buffet a Canossa offerto dai Comun

Accompagnatori: Pioppi Pietro (CAI Scandiano) – Galli Giorgio (CAI Novellara)

Info e Iscrizioni:   Sede CAI Scandino ogni venerdì dalle 21.00 alle 22.00  Cai42019@gmail.com      Pioppi Pietro   334-3966000

Sede CAI Novellara ogni venerdì dalle 21.00 alle 23.00

cainovellara@gmail.com          Galli Giorgio   335-5618177

Segreteria CAI Reggio in orario di apertura 0522-436685 o x e mail  info@caireggioemilia.it

NB   Gli amanti della bicicletta possono optare per il percorso ciclo escursionistico: da Reggio a Canossa .    Informazioni    Claudio Torreggiani  tel. 324-8234444

 

SEPARATORE-CAI

 

 

Sabato 21 Ottobre 2017

Anche quest’anno ad ottobre si festeggiano i Bibliodays: una manifestazione che coinvolge tutte le biblioteche reggiane e vuole valorizzare le biblioteche e farle conoscere ad un pubblico sempre più vasto. Uno dei temi portanti del 2017 è la “Biblioteca spazio aperto” e una delle azioni previste è la presentazione di associazioni e gruppi del territorio.

Saremo presenti con un piccolo spazio, nel pomeriggio, dove potremo presentare il ns. programma 2017/2018 e/o altre iniziative da pensare.

Referenti Marina e Lauro

 

 

SEPARATORE-CAI

22 Ottobre 2017

Appennino Reggiano

Valle del Rio Vico

VOLANTINO-RIO-VICO_Web

Anche quest’anno continua la bella collaborazione con gli amici del CAI di Reggio che ci permette di scoprire angoli nascosti del ns. Appennino.

L’amico Carlo Possa ci guiderà questa volta alla scoperta della Valle del Rio Vico. Trovate in allegato il programma della giornata.

Per iscrizioni contattare Graziella 347-1657696.

 

 

SEPARATORE-CAI

 

Fine Ottobre 2017

(Data e titolo del film sono in via di definizione)

In collaborazione con l’Ass. “Un midollo per Matteo” e il Cinema Oratorio di Campagnola abbiamo pensato di organizzare una serata di sensibilizzazione sul tema della solidarietà con la proiezione di un film che parla (ovviamente) di montagna. L’incasso della serata sarà interamente devoluto all’Associazione.

 

Annunci